Crea sito

Lazio quinto al TdR!

di Roberto Minnocci  – 

“L’Emilia Romagna vince il Torneo delle Regioni, mentre il Lazio termina al quinto posto.”

Si è concluso il Torneo delle Regioni svolto a Vicenza, con il solito successo dell’Emilia Romagna, che si è aggiudicata i tre titoli in palio nel Baseball: Little, Junior e Senior League, mentre nel Softball ha conquistato due secondi posti, battuta dalla Lombardia nelle categorie Little e Junior League. La spedizione del Lazio non è riuscita a ripetere i successi dello scorso anno, quando aveva condiviso il primo posto finale nella graduatoria generale al pari dell’immancabile Emilia Romagna. È stato un torneo un po’ sottotono per le rappresentative regionali laziali, con una sola squadra in finale e posizioni di rincalzo per le altre, che hanno determinato un punteggio generale di 24,5 punti e il quinto posto in classifica, tra le otto regioni partecipanti.

Partiamo con il baseball, dove i protagonisti della Little League del Lazio si sono piazzati al sesto posto, dopo aver perso la finalina contro la Toscana, chiudendo con un ruolino di due vittorie e tre sconfitte.

Nella Junior League il Lazio aveva illuso di poter conquistare il successo, con un percorso eccezionale di quattro vittorie consecutive, ma poi si son dovuti arrendere in finale , sconfitti nettamente da una super Emilia Romagna, accontentandosi del secondo posto.

Nella Senior League si son viste luci e ombre (due sconfitte e due vittorie in totale), con un girone chiuso in seconda posizione e una sconfitta in semifinale contro gli emiliano-romagnoli, risultati che hanno portato i laziali alla finale per il podio, non disputata per pioggia, determinando il terzo posto conclusivo, ex-aequo con il Piemonte, senza giocare.

Passiamo al Softball, dove non ci aspettavamo grandi risultati, soprattutto nella Little League, dove le ragazze del Lazio hanno giocato con grande impegno, chiudendo però al settimo posto della graduatoria, con uno storico di cinque sconfitte, ma con un indice di crescita positivo e sprazzi di bel gioco.

Anche nella Junior League si è registrato un trend affermativo (nonostante la classifica), accompagnato da due vittorie di buona fattura, che fanno ben sperare per il futuro del Softball laziale, al di là delle tre sconfitte patite nel corso del torneo; dunque settimo posto conclusivo per il Lazio, che ha battuto la Toscana nell’ultima finalina.

Le considerazioni finali ci portano ad affermare che l’Emilia Romagna continua ad confermarsi come la regione guida del movimento del baseball youth nazionale, proponendosi come modello da seguire, mentre la Lombardia rinnova la propria leader-ship nel Softball, conquistando anche la piazza d’onore della classifica generale; Friuli e Veneto hanno avvalorato la loro forza a livello giovanile; in forte crescita anche il Piemonte/Valle d’Aosta, con la Toscana che mantiene i propri standard; Marche e Liguria chiudono con onore la classifica. Discorso a parte invece per il Lazio, passato dai 36 punti e la vetta della graduatoria dello scorso anno, alla quinta posizione con 24,5 punti di questa edizione; occorre analizzare con calma i risultati del nostro movimento, cercando di capire quali siano stati i punti deboli che hanno definito l’esito insufficiente della nostra spedizione a Vicenza; allo stesso tempo è giusto anche rilevare ed evidenziare i punti di forza venuti alla luce, ripartendo da quanto di buono fatto finora, con umiltà, determinazione e spirito positivo.

 

(213 visite)