Crea sito

Allievi Stripes col fiatone!

di Massimo Baldazzi  – 

“Vittoria molto tirata del Team Allievi Academy Stripes, che battono la ASD Roma 6-5 soffrendo.”

Pic 43Finalmente si è tornati a giocare, dopo venti giorni dalla trasferta di Montefiascone, gli allievi “Stripes” sono tornati in campo e la lunga assenza dai diamanti si è fatta sentire; partita molto sottotono per i ragazzi di Alessandro Ruberto, che non sono riusciti a trovare la giusta concentrazione dopo tanti giorni senza gare ufficiali. Ospiti al Camusi, la ASD Roma, una squadra di tutto rispetto, che mettendo in mostra un buon “monte” è venuta a Nettuno con la chiara intenzione di giocarsi le proprie possibilità. Castaldo il partente in casa nettunese, la brava Michela Marocchini per i capitolini. Parte subito forte Castaldo, con i kappa su Noli e Sirianni e la ground, che lui stesso assiste in prima a Savino, per il primo velocissimo attacco ospite. Dal canto loro gli accademici, toccano da subito i lanci della lanciatrice ospite, che è sfortunata sulla rimbalzante di Mariola e la interna di Baldazzi, che vengono portati a casa dalla valida a sinistra di Castaldo per il 2 a 0 con cui si chiude il primo inning. Il pitcher nettunese è concreto, quando fa battere due volate agli ospiti, e chiude il secondo inning con il kappa su Boccitto. Sembrerebbe tutto facile, ma la Marocchini inizia ad entrare con qualche lancio off speed che mette in difficoltà i battitori di casa e così si rimane sul 2 a 0. Ad inizio terzo Castaldo comincia a non trovare più la zona con continuità e carica le basi, non è poi aiutato dalla difesa quando una rimbalzante su Baldazzi non viene girata in doppio gioco, ed è il pareggio della Roma 2 a 2. Finisce così la sua partita, e manager Fallozzo decide che sarà Valerio Mazzanti a dover salire sul monte a basi cariche. Il rilievo nettunese viene accolto in partita dalla valida interna del ricevitore De Luca, poi concede la base a Molinari per ulteriori tre punti che portano la squadra ospite avanti per 5 a 2! Come altre volte in questo inizio di stagione, gli accademici, partono bene ma poi faticano a chiudere la partita, salvo poi ritrovarsi sotto rischiando di perderla, e così sembrava anche oggi, visto che ad inizio quarto con De Angelis e Mariola in base ball, prima Baldazzi al volo e poi Castaldo kappa guardato, rischiano di far chiudere un altro inning a zero. Ma è la secca linea sul sacchetto di seconda di Savino e la ground di Spera a permettere ai due corridori di casa di segnare i punti del 4 a 5. Mazzanti in questa fase mette in mostra un buon controllo e pur concedendo un singolo a Boccitto, chiude con scioltezza l’inning con due strike out e un’assistenza. È imitato dal suo collega Lapi, che nel frattempo aveva rilevato Marocchini, che subisce solo la bella valida al centro di un tonico Mazzanti, che purtroppo rimane in terza quando Mariola resta kappa e chiude l’inning. Il mancino nettunese ci mette poco a chiudere anche il quinto inning, quando lascia al piatto Noli e poi coglie in pickoff Sirianni, che lui stesso aveva messo in base ball, prima di far battere al volo su Mariola che chiude abilmente la ripresa. Si resta sul 5-4, e si va all’ultimo attacco degli accademisti, a cui servono almeno due punti per vincere in rimonta. Baldazzi va sul 2 a 2 prima di colpire secco in campo opposto all’esterno destro, avanza sulla bella valida in anticipo di Castaldo e va a segnare il pareggio sul lancio pazzo del pitcher avversario, 5-5! Ma non basta ancora per vincere, Castaldo va per la rubata e arriva salvo in seconda su errore di tiro, ma non riesce ad avanzare quando Savino resta kappa looking, e Spera batte una debole volata sull’interbase. Ma la dea bendata questa volta aiuta i nettunesi, Castaldo ruba la terza e poi va a segnare il punto della vittoria su palla mancata, 6-5 il finale!

Come abbiamo detto, una brutta partita per gli Allievi Stripes, dove è mancato un po’ di tutto, poca grinta, poca concentrazione e determinazione, insomma un sostanziale passo indietro rispetto alla condizione vista fino a qualche giorno prima. Certo le attenuanti non mancano e un campionato dove si gioca a singhiozzo non aiuta, ma se l’obiettivo della stagione è quello di mantenere un tasso di crescita costante, sarà bene ritrovare al più presto la determinazione e la volontà necessarie, a partire dal proibitivo incontro di mercoledì contro l’Elite. Dal canto loro la squadra romana, che non aveva incantato nel match d’esordio contro l’Elite, ha messo in mostra un buon monte di lancio e una difesa discreta, mentre ha un po’ da lavorare nel box, prima del prossimo incontro che la vedrà opposta lunedì prossimo, ancora contro una squadra targata Academy, gli “Stars”.

ASD ROMA…………005.00…….BV 2 E 3

ACADEMY…………202.02…….BV 6 E 1

ASD ROMA:  Noli 0/2, Sirianni 0/1, Lapi 0/3, De Luca 1/2, Molinari 0/1, Marocchini 0/1, Boccitto 1/2, Aliberti 0/1, Trella 0/1.

Marocchini   IP 2.0   H 2   R 2   ER 1   BB 3   SO 1   WP 0  

Lapi            IP 3.0   H 4   R 4   ER 3   BB 0   SO 4   WP 1

NETTUNO ACADEMY:   De Angelis 0/2, Mariola 0/2, Baldazzi 2/3, Castaldo 2/3, Savino 1/3, Spera 0/3, D’Alfonso 0/1, Ludovisi 0/2, Peri 0/1, Mazzanti 1/1.

Castaldo      IP 2.0   H 0   R 2   ER 2   BB 5   SO 3   WP 0   NP 55   S 26   B 29

Mazzanti      IP 2.0   H 2   R 3   ER 1   BB 2   SO 3   WP 0   NP 40   S 19   B 21

(217 visite)