Crea sito

Terzo appuntamento!

di Roberto Minnocci  – 

“Slowpitchers scatenati nel terzo turno di regular season, con tanti spunti interessanti nelle dodici gare disputate nel weekend.”

In questo periodo dell’anno, Nettuno è immersa totalmente nella disciplina dei “Lanci-Lenti”, con le prime avvisaglie dell’inverno alle porte e la passione traboccante che riscalda le partite, sempre godibili tecnicamente e ricolme di aspettative. I due gironi del Torneo di Slowpitch cittadino, cominciano a delineare le forme realistiche dei valori in campo, con le squadre più dotate che prevalgono su quelle più soft, mentre il concetto di sport si esalta in mezzo al girovagare delle foglie turbinate dal vento, tra gesti prof e piccole ingenuità, che rendono più vero lo spettacolo degli atleti sfidati dal freddo, dal sole o dalla pioggia, apparecchiati sul diamante come Dio comanda, alla ricerca della vittoria o soltanto di sé stessi. Insomma, le dodici sfide nel cuore di Novembre hanno evidenziato vincitori e vinti senza mezze misure; tutti i teams che hanno ottenuto il successo in gara1 hanno fatto copia-incolla anche in gara2, ctrl-c + ctrl-v e il gioco è fatto, 2-0 e posizioni di rilievo nelle classifiche aggiornate.

Nel Girone A i Bullones hanno sbullonato gli onorati Mammasantissima: 7-1 e 8-5 per i Bull, proiettati con determinazione sulle tracce della vetta della graduatoria.

Stesso copione per gli indiavolati Devils, che hanno messo il sale sulla coda degli Extreme Lions: 11-4 e 5-1 i risultati dei diavoli, sempre più su in classifica.

Si sono sbloccati anche i nocchieri di bordo Old Pirates, che hanno fatto saltare la Santa Barbara tra le basi, col minimo scarto: 4-3 e 5-3 per i “vecchi bucanieri”, risaliti al quarto posto generale.

La classifica del Gruppo A vede sempre al comando il Saint Tropez (a riposo questa settimana); seguito da Bullones e Devils, appaiati al secondo posto; quarti gli Old Pirates; poi a seguire: Santa Barbara, Mammasantissima ed Extreme Lions.

Nel girone B, gli jannacci-men di Quelli Che hanno spento il ruggito dei Tigers: 6-2 e 9-1 i punteggi che mantengono “quelli” in testa al gruppo.

I P. Angels restano sulla nuvoletta a guardare gli eventi senza giocare, vincendo d’ufficio contro i Black Eagles, troppo pochi per scendere in campo: 7-0 e 7-0 decretato dal giudice di sedia Palmisano in favore degli angeli, che volano sulle cime più alte.

Infine, la terza sfida a ritmo di mambo va in favore dei Los Guajiros, contro i nostalgici del Nettunia: 3-1 e 14-2 per i Los, al motto di “hasta la victoria siempre”, con un HR di Ambrosino in gara2.

La classifica di questo gruppo associa un trio in testa: P. Angels, Quelli Che e Hammers (che in questo turno hanno riposato); i Los Guajiros seguono a due incollature; mentre sul fondo ristagnano Tigers, Black Eagles e Nettunia, ancora senza successi.

 

(139 visite)