18 Aprile 2024

di Roberto Minnocci  – 

“Ancora amichevoli per le squadre Academy; in campo: Cadetti, Ragazzi, ed Esordienti.”

Pic 266Giornata intensa, dedicata alle Zeppole, ai Papà, e al Baseball. Nel giorno di San Giuseppe sono scese in campo molte squadre targate Academy Nettuno, che stanno cominciando a mettere a punto i motori, prima dello start game, che avverrà il 2 Aprile prossimo. Stamattina, a Santa Barbara, i Cadetti  di De Franceschi, Pavone e Cecconi, hanno disputato la seconda amichevole stagionale, misurandosi contro il team di serie B del Nettuno Elite, che sarà gestito da Claudio Scerrato. Ancora un allenamento mirato alla programmazione e alla crescita della forma tecnica e fisica per la squadra accademista U16, che ha tenuto testa con disinvoltura a una formazione, come quella dell’Elite, composta da atleti di categoria U21, in gran parte di proprietà dell’Accademia. È stato deciso, infatti, che il roster del team Under21 Academy partecipi anche al campionato di serie B con l’Elite (in doppio tesseramento) per dare l’opportunità ai ragazzi di disputare più partite. Intanto, la gara di oggi è terminata con la vittoria dell’Elite, 3-1, sui giovani accademisti; sette inning di buon livello, e un altro passo in avanti verso il raggiungimento della condizione ideale.

Nel pomeriggio, all’Andrea Sacchi di Cretarossa, è andata in scena la sfida di lusso tra le due compagini di classe Ragazzi, A e B, dell’Academy Nettuno. I tecnici delle due squadre: Gianni Ricci, Alessandro Colaceci, Gianluca Di Persia e Stefano Porcari, hanno fatto ruotare in campo tutti i loro effettivi, traendo buoni spunti sull’effettivo grado di forma attuale. Molto efficace la rotazione dei lanciatori sul mound, che oltre a dover trovare la misura dei lanci, hanno dovuto adattarsi all’impugnatura della nuova palla da gioco, la Wilson “A1030”, che da quest’anno è stata introdotta nelle competizioni ufficiali dalla federazione FIBS, mandando in pensione la vecchia “Kenko”. La partita si è conclusa con la vittoria dei Ragazzi A, 16-3 (più o meno). Al termine delle ostilità ricca merenda per tutti, e appuntamento alla prossima settimana con il proseguimento degli allenamenti.

In contemporanea, al Pala Academy, c’è stata la prima uscita stagionale anche per gli Esordienti Academy di Cassoni e Lucini, che hanno disputato il primo “Clasico” dell’anno contro i Dolphins Anzio di Alessandro Ruberto. Una sfida che è diventata un “must” del baseball giovanilissimo, e che suscita sempre grande interesse e divertimento. Anche in questa categoria si è giocato con le nuove norme deliberate in sede di federazione, che vedranno sul monte di lancio il coach del team in battuta, oltre ad altre regole che vi segnaleremo prima dell’inizio del torneo. Gara molto combattuta e densa di “colpi di scena”, con molte segnature a referto sui fogli degli scorer. Molto ben disciplinati i due team in campo, segno del grande lavoro “professionale” svolto dagli staff societari di entrambe le formazioni, che stanno gettando le basi per un futuro roseo del baseball, sui lidi di Anzio e Nettuno. Molto soddisfatto il manager dell’Academy, Angelo Cassoni: “È stata una buona uscita, i ragazzi hanno risposto molto bene alle sollecitazioni richieste. Si comincia a vedere qualche buon movimento in campo e sono contento della crescita che stanno evidenziando. Stiamo facendo un ottimo lavoro, cercando di portare tutti allo stesso livello, e son sicuro che otterremo degli ottimi risultati. Il campionato 2016 si svolgerà a concentramenti e presenteremo due squadre in campo, cercando di migliorarci giocando.”