Crea sito

Academy Stars Under 12!

di Roberto Minnocci  – 

“Il cammino del Team Ragazzi dell’Academy Nettuno Stars, che sta preparando il finale di stagione.”

Pic 55Se si vogliono raggiungere dei traguardi, ottenere dei risultati, o comunque avvicinarsi a degli obiettivi, occorre lavorare duro, con impegno e sacrifici. Ed è con questa semplice filosofia che, il team Academy Nettuno Stars Under 12, ha affrontato la stagione agonistica 2015. La squadra gestita da Gianni Ricci e Alessandro Colaceci ha avuto una lunga gestazione invernale indoor, poi ha proseguito con la preparazione in campo aperto, presentandosi alla regular season come una delle favorite. Un campionato, a dire il vero, che non è stato molto competitivo, con poche società iscritte, ma che ha avuto il suo centro di gravità permanente nelle super sfide tra gli Accademisti e il Nettuno2. Quattro partite eccezionali, disputate ad un livello di categoria superiore, che ha temprato il carattere dell’Academy, forgiando i suoi componenti come la spada di Re Artù. Nelle vittorie e nelle sconfitte, in un crescendo di convinzione, rabbia e tecnica. Fino ad affrontare i due spareggi decisivi, che valevano tutta una stagione, contro i Yamanaka Boys ed il Viterbo, con la consapevolezza della propria forza, vincendo come solo le grandi squadre sanno fare, e qualificandosi con orgoglio ai playoff nazionali. Grandi meriti allo staff tecnico, con i condottieri Ricci e Colaceci, e il contributo decisivo dei collaboratori, Diego Ricci, Paolo Cardarelli, e con l’ospite “portafortuna” Fallozzo. Nella preparazione tecnica c’è stata una crescita esponenziale, riuscendo a mettere in campo tutte le potenzialità dei componenti del roster, e non sempre si ha la capacità di farlo; infatti, a volte le qualità dei giocatori restano inespresse, ma in questo caso, i nostri tecnici accademisti, Gianni e Alessandro, sono stati bravissimi a creare quell’aura positiva nel dugout, che ha permesso a tutti di rendere al meglio delle proprie possibilità. Dunque, preparazione tecnica, ma soprattutto psicologica. Ambiente sano, con il giusto mix di paternalismo e durezza. Un cocktail che ha permesso al Team Stars di raggiungere il primo obiettivo: giocare a baseball con efficacia e concretezza. Caratteristiche che di solito hanno le squadre vere, quelle cazzute; aggettivi che portano risultati, vittorie e autostima. Ma per ottenere questi successi c’è bisogno di materia prima pregiata: i ragazzi! Un gruppo che ha lavorato con grande volontà ed impegno, e che ora sta raccogliendo affermazioni e consensi: Filippo Venditti – Alessandro Barbona – Leonardo De Angelis – Federico Ricci – Andrea Di Siero – Gabriele Proietto – Manuel Neroni – Luca Tedesco – Matteo Colalucci – Mattia Cossu – Federico Ubani – Enrico Cardarelli – Gabriele D’Alfonso – Ludovico Massarelli. Adesso ci si sta preparando per affrontare il finale di stagione, con un po’ di vacanze e con gli allenamenti programmati. Poi, giocando nei tornei locali, se ce ne sarà l’occasione, e partecipando al torneo di Collecchio (PR) dal 20 al 23 Agosto. Per farsi trovare pronti al gran finale, con i primi concentramenti di playoff, nei primi giorni di Settembre. Complimenti a tutti, per quanto fatto finora, ma adesso è giunto il momento di osare. E provare a colorare di bianco, rosso e verde il nostro mondo. Senza paura. Senza esitazioni. Perché siamo bravi. Perché siamo di Nettuno, e sappiamo giocare a Baseball. E perché siamo l’Academy of Nettuno Baseball!

(428 visite)