Crea sito

Angels in Paradiso!

di Roberto Minnocci  – 

“Il percorso di crescita della società Angels, tra passato e futuro, con l’opinione del presidente Filosa.”

Pic 147Mettiamo un punto e guardiamo indietro. Sembrava una scommessa impossibile, e invece gli Angels hanno spiccato il volo. Questa nuova realtà del baseball giovanile ha visto la luce attraverso la grande forza di volontà e la competenza, in questo specifico settore, del suo promotore Antonio Filosa, supportato da Angelo Cassoni, e con la supervisione di Maurizio Imperiali, i quali hanno coinvolto un intero staff, creando di fatto una società sportiva coordinata ed operativa. Grazie alle strutture messe a disposizione dalla parrocchia SS Anna e Gioacchino di Lavinio Stazione, si è riusciti a creare una vera e propria squadra, con numerosi iscritti e, soprattutto, con entusiasmo alle stelle dei ragazzi e della comunità locale. Dunque, c’è un campetto, c’è un team, c’è un’organizzazione, insomma c’è il baseball dove nessuno immaginava ci potesse essere. Le attività si sono svolte con frequenza periodica, ed è stata una marcia di avvicinamento all’obiettivo di partenza: formare un gruppo di ragazzini, con le basi del gioco, e farlo crescere con mazza e guantone in un ambiente ricreativo. Questo primo periodo si è concluso, e adesso si andrà verso una fase più approfondita, portando i ragazzi negli impianti di gioco veri, per far provare loro l’ebbrezza di giocare partite vere su un diamante vero. Gli Angels ora hanno un marchio, un logo, una divisa, una propria identificazione, e lo staff che li sostiene sta lavorando sui fondamentali tecnici, oltre che sull’aspetto aggregativo e sociale del progetto. È stato fatto un lavoro enorme, portando avanti un protocollo di sviluppo sportivo, approvato e sottoscritto dalla Academy of Nettuno Baseball, che è la società di riferimento degli Angels BC; risultati soddisfacenti e tanta strada percorsa, ma ancora ci sono tanti traguardi da raggiungere; le idee sono tante, e si sta programmando il futuro, per dare continuità alle attività svolte. Il baseball sta aspettando dietro l’angolo, prendiamocelo!

Il presidente degli Angels, Antonio Filosa: “È stato un successo, abbiamo quaranta iscritti; quelli con meno di dieci anni vengono seguiti a parte, con l’ausilio di un’animatrice, che cura l’aspetto ludico del progetto, di pari passo con i concetti fondamentali del baseball: il tiro, la presa, la battuta; gli altri, una trentina circa, sono Under12, e svolgono le attività classiche delle squadre giovanili, cominciando a sviluppare le basi del gioco. Abbiamo formato uno staff composto da me, Maurizio Imperiali, Angelo Cassoni, Gianluca Lucini, Gianluca Di Persia, che sta portando avanti con grande impegno questo percorso. Nel contesto parrocchiale si riesce a far convivere le diverse realtà caratteriali dei ragazzi impegnati, che vivono quest’esperienza con lo stesso entusiasmo dimostrato dalla cittadinanza locale. Il direttivo si sta occupando di tutto il necessario, portando: bambini, attrezzature, consensi, soldi. Stiamo utilizzando un protocollo di sviluppo sportivo, divertendoci, dimostrando che il lavoro svolto in Academy è applicabile anche in altre realtà più “complicate”, quindi è valido. Si è creato un gruppo multietnico di amichetti, che dopo gli allenamenti si vedono anche al di fuori del campo, italiani, cubani, ungheresi, ed era questo il nostro obiettivo: baseball e amicizia, integrazione e tolleranza. Adesso porteremo i ragazzi a giocare su dei campi veri, per introdurli pian piano nel mondo del baseball agonistico, partendo dalla parrocchia fino alle realtà più consolidate. Quindi, nel mese di Agosto faremo delle partite all’Andrea Sacchi di Nettuno, e al campeggio di Lavinio Mare, in un percorso itinerante di “Street Baseball”, poi un meritato riposo per tutti. In autunno riprenderemo il nostro cammino; i ragazzi già pronti potranno tentare l’avventura con l’Academy Nettuno, o in qualsiasi altra squadra, ognuno sarà libero di scegliere il proprio percorso sportivo senza vincoli, naturalmente noi proporremo il protocollo Academy, perché lo riteniamo valido, e anche perché siamo affiliati con questa società. Invece, le attività invernali degli Angels potrebbero svolgersi in accademia o in strutture coperte di Lavinio, stiamo valutando le proposte che ci sono arrivate, per continuare a dare stimoli e incentivi a tutti i nostri iscritti. Siamo grati a tutti quelli che ci hanno sostenuto e supportato, grazie a tutti.”

(334 visite)