Crea sito

Cadetti: spettacolo. Ragazzi: peccato!

di Roberto Minnocci  – 

“Sono iniziate le finali, con i Cadetti spettacolari e vincenti, mentre ai Ragazzi è mancata solo la fortuna.”

Pic 184E ci ritroviamo al termine di questa giornata di finali a fare i conti: tanti punti per i Cadetti, e pochi (anzi zero) per i Ragazzi. Un esordio speciale per entrambe le formazioni Academy Nettuno, con un epilogo diverso nei punteggi ma uguale nei contenuti. Due grandi partite, che hanno onorato il baseball nettunese, mettendo in mostra le doti tecniche dei nostri giocatori. Ed è stato un vero peccato non veder gioire i ragazzini, sconfitti di misura, ma usciti con onore dal terreno di gioco, mentre i più grandi si imponevano con autorità ai loro avversari, mettendo nel carniere la prima vittoria.

Dunque, a Rovigo, nella finale della categoria Ragazzi, è andata in scena la partita fotocopia del precedente turno, tra Academy Nettuno e Torre Pedrera, ma questa volta con il risultato invertito in favore dei riminesi. Sei inning molto combattuti, dominati dai lanciatori, che hanno concesso pochissimo ai battitori. Peccato, perché gli accademisti hanno avuto un paio di ghiotte occasioni per portarsi in vantaggio, ma non sono riusciti a concretizzarle, portando anche un corridore in terza base; le battute valide messe a segno sono state complessivamente quattro, una in più degli avversari, che hanno avuto il merito, alla sesta e ultima ripresa, di portare a casa il punto che ha deciso la gara: Academy vs. Torre Pedrera 0-1. Poco o nulla da recriminare per i ragazzi di Ricci e Colaceci, che hanno dato il meglio di loro stessi, in un incontro che avrebbe richiesto un pizzico di fortuna in più, per poterselo aggiudicare. Comunque, nulla è perduto, la strada adesso è molto più difficile, ma proveremo a vincere le restanti due partite, sperando che gli altri risultati ci siano favorevoli. Alessandro Barbona, Enrico Cardarelli, Matteo Colalucci, Gabriele D’Alfonso, Leonardo De Angelis, Andrea Di Siero, Ludovico Massarelli, Manuel Neroni, Gabriele Proietto, Federico Ricci, Luca Tedesco, Federico Ubani, Filippo Venditti, proviamoci con la consueta determinazione e bravura. Possiamo ancora farcela!

Un po’ più a sud, e precisamente a Casteldebole (Bologna), è cominciato il girone di finale della classe Cadetti. E non poteva iniziare meglio di così, con una netta vittoria dell’Academy Nettuno nei confronti dei New Black Panthers di Ronchi. È stata una gara a senso unico, dominata dalla devastante potenza nel box di battuta dei ragazzi di Scerrato, De Franceschi, Mazzanti, Pavone, Mandolini. Al termine dei sette inning giocati il punteggio è stato di 13-0 in favore dei nettunesi, in una gara perfetta sotto tutti i punti di vista; sempre in controllo sul monte di lancio, attenti e senza sbavature in difesa, e scoppiettanti in attacco, con dodici battute valide a referto. Che dire, chi ben comincia è a metà dell’opera, e il Ronchi era forse la formazione più temibile di questa Final Four. Comunque, non illudiamoci troppo e andiamo avanti senza mollare un centimetro, e alla fine tireremo le somme. Domani sarà battaglia dura contro il Crocetta, e infine contro il Bologna: Matteo Braghini, Alessandro Calisi, Alessandro Castagnetti, Alessandro Cecconi, Carlo Cianfriglia, Manuel De Angelis, Matteo De Baggis, Federico De Santis, Andrea Di Magno, Gianluca Di Stefano, Davide Dicorato, Paolo Federici, Nikolas Ferrante, Simone Fontana, Francesco Ludovisi, Lorenzo Marrone, Matteo Patruno, Massimiliano Pavone, Antoine Politi, Lorenzo Ricci, Lorenzo Scerrato, Yuri Sarrocco, Marco Vitone, Alessio Viburno, siamo sulla strada giusta, ancora due mosse per lo scacco matto!

(418 visite)