Crea sito

Una Under 21 all’altezza!

di Roberto Minnocci  – 

“L’Academy U21 esce sconfitta ma non ridimensionata dal confronto con il City A.”

Pic 55Alla fine del girone d’andata del campionato Under 21 della Little League Baseball, l’Academy ha un bilancio in perfetta parità: quattro partite giocate (più una rinviata), con due vittorie e due sconfitte. Dunque buoni risultati, considerando che il roster ha un’età media giovanissima, ma soprattutto ottime prestazioni anche nelle sconfitte. Dopo le vittorie iniziali su Cali Roma e Viterbo, sono arrivate le due battute d’arresto con le due formazioni del Nettuno Baseball City: A & B; due compagini di alto livello, che annoverano tra le proprie fila molti giocatori già esperti di A Federale e IBL. Nonostante tutto, gli Stars Academy non hanno mai sfigurato, guadagnando spesso giudizi positivi in ogni gara. Ieri, sul campo “Enzo Castri” di San Giacomo, abbiamo assistito ad una partita di rango, dove l’Academy Nettuno, affrontando il Nettuno Baseball City A, è uscita battuta nel punteggio ma non nella convinzione di essere un team di grande prospettiva. L’Accademia di Scerrato e De Franceschi, si posizionava in diamante con: De Iacobis, Messina, Calisi M., Scerrato, D’Anolfo, Pavone, Zamora, Vitone. Il City con: Bulfone, Chiariello, D’Alessio, D’Auria, Neri, Orefice, Ricci, Pecci. Al playball, entrambe le squadre schieravano sul monte i loro migliori lanciatori a disposizione: Fontana per gli Stars, e Cozzolino per il City, i quali gestivano i primi due inning con attenzione, senza concedere molto, sostenuti in batteria da Sarrocco e Visalli dietro il piatto di casa, e dalle difese molto ben chiuse, che venivano sorprese solo da una valida di D’Alessio per il City, e una di De Iacobis per l’Academy. L’equilibrio veniva interrotto al terzo, quando il City pestava il piatto di casa per la prima volta, dopo le valide di D’Auria e Neri, ma poi si tornava ad equivalersi fino alla fine della quarta ripresa, nella quale Pecci rilevava Cozzolino sul mound, che scendeva con cinque K all’attivo e una sola Valida concessa, oltre ad aver mostrato al pubblico le sue qualità superiori in questa categoria. Si iniziava il quinto inning, con il City in vantaggio di 1-0, e Castagnetti che sostituiva un bravissimo Fontana, che ha destato un’ottima impressione, con quattro K, tre Hits, e un buon controllo della palla e delle situazioni di gioco affrontate. A questo punto veniva fuori la maggior esperienza del team di Piraino, che con due doppi di Orefice e D’Alessio effettuava un break di tre punti, portandosi sul 4-0. E allora, il manager Scerrato, gettava nella mischia tutti i suoi “Junior”, a disposizione nel roster, e nel sesto e settimo inning ruotava tutti i pitchers sulla collinetta: Ferrante, Cecconi, Calisi A., Pavone, Sarrocco e De Angelis che metteva il sigillo di chiusura all’ultima ripresa. Entravano in campo anche Di Stefano, e il catcher Marrone, che sparava un gran doppio nel suo turno di battuta. Il City, nel frattempo, realizzava altri sette punti, con la valida di Neri, e i doppi di Ricci, Orefice e D’Alessio (il più produttivo dei suoi). Nell’ultimo turno d’attacco degli accademisti, contro il rilievo Chiariello, che aveva sostituito Pecci, c’era la valida di Sarrocco, che provava a segnare il punto della bandiera, spinto da una gran legnata di Calisi A., ma veniva bruciato a casa dal ricevitore avversario, risultato finale: Academy vs. City 0-11. Una partita molto equilibrata nella prima metà, ben controllata dai lanciatori, poi il maggior tasso tecnico e di esperienza del City, ha preso il sopravvento sui ragazzi dell’Academy. Manager Claudio Scerrato a fine gara: “Oggi avevamo di fronte una “A” Federale quasi al completo, mentre noi siamo praticamente dei “Cadetti” e sulla carta non c’era confronto. Però abbiamo giocato una bella gara, e il punteggio è bugiardo. Ci ha penalizzato qualche errore di troppo, e con un po’ di fortuna avremmo potuto limitare il risultato finale. Comunque sono contento, perché i ragazzi hanno dato quello che mi aspettavo, migliorando ancora, e quindi sono fiducioso per il futuro. In attacco ci siamo difesi bene contro un lanciatore di IBL che tirava a 87/88 miglia, mentre in difesa abbiamo avuto qualche incertezza. Dovremmo essere un po’ più scaltri, ma l’inesperienza non ce lo permette in questo momento, però con maggior aggressività avremmo evitato alcuni errori commessi, e questa oggi è stata la nostra mancanza. Ma tutto sommato è stata una buona gara e siamo soddisfatti.”

City A         0 0 1 0 3 2 5   Tot. 11

Academy   0 0 0 0 0 0 0    Tot. 0

ACADEMY NETTUNO: Simone Fontana, Yuri Sarrocco, Andrea De Iacobis, Micaele Calisi, Lorenzo Scerrato, Leonardo D’Anolfo, Federico Pavone, Lazaro Zamora, Marco Vitone, Alessandro Castagnetti, Nikolas Ferrante, Alessandro Cecconi, Manuel De Angelis, Lorenzo Marrone, Alessandro Calisi, Gianluca Di Stefano.

NETTUNO BASEBALL CITY A: Leonardo Bulfone, Andrea Chiariello, Federico Cozzolino, Davide D’Alessio, Matteo D’Auria, Nazzareno Neri, Gabriele Orefice, Federico Pecci, Manuel Ricci, Francesco Visalli.

(375 visite)