Crea sito

Son diventati grandi!

di Roberto Minnocci  – 

“La squadra dei Corsari, da bambini a giocatori di baseball, con le interviste a Di Persia e Porcari.”

8La prima volta che si son presentati sul campo sembravano spaesati, con i guanti lucidi e gli sguardi timorosi. Oggi sono una squadra di baseball, pronti alla battaglia, con il cuore e la mente sempre in fermento. Stiamo parlando dei Corsari, il team dell’Academy Nettuno, che rappresenta il nuovo che avanza. Ragazzini dagli otto ai dieci anni, partiti dal niente, che si muovono sul campo con coerenza e sagacia tattica. Un roster giovanissimo, cresciuto sotto le cure dei tecnici istruttori Gianluca Di Persia e Stefano Porcari, e con il contributo di Benedetto Barbona, che hanno insegnato a questi piccoli ometti i primi rudimenti del baseball. Tecnica di base, con guanto, palla, mazza, ma soprattutto hanno dato gli automatismi in ogni zona del campo, facendo muovere i ragazzi con la logica del gioco. Un grande lavoro di preparazione, da parte dello staff, che ha consentito a questo team di affrontare il girone Esordienti 2015 senza mai sfigurare in nessuna partita. Un campionato in cui sono state ottenute due vittorie, su dodici gare giocate, che è stato un risultato molto lusinghiero, considerando da dove si era partiti. L’arricchimento tecnico e di esperienza è stato notevole, e ha permesso di affrontare in modo competitivo il “Torneo Aquilani”, dove i Corsari si sono classificati al secondo posto, giocando una bellissima finale. Ora ci sarà la fase conclusiva della stagione, con molti di questi ragazzini, che dovrebbero partecipare con una squadra mista alla Coppa Lazio. I protagonisti di questa splendida cavalcata in questo anno agonistico 2015 sono stati: Lorenzo Barbona – Daniele Di Persia – Gaia Cassoni – Giacomo De Donno – Federico De Baggis – Daniele Peri – Rayen Tahri – Mirko Martinico – Cristian Gallace – Daniele Billi – Valerio Ruetti – Leonardo Finocchiaro – Umberto Passa – Salvatore Ciavolino – Giulio Ciavolino – Marco Paglia – Valerio Perotti – Federico Porcari – Andrea Sorrentino. Piccoli grandi giocatori, che vedremo crescere tra le nuove leve del baseball che verrà!

Abbiamo sentito Gianluca Di Persia: “I nostri bambini sono partiti da zero, con la conoscenza del baseball quasi nulla. Abbiamo impostato un lavoro specifico, che ci ha portato grandi soddisfazioni, in questo primo anno di campionato, con risultati più che positivi, misurandoci anche contro avversari più esperti. Sono molto contento dell’impegno che i ragazzi hanno messo in campo, formando un gruppo compatto, con ottime doti tecniche e caratteriali. Continueremo a lavorare, cercando di prepararci al meglio in funzione del prossimo anno. Bravi tutti.”

Anche il coach Stefano Porcari: “È stata un’esperienza faticosa ma bellissima. I ragazzi non sapevano neanche infilare il guanto nella mano giusta. Abbiamo lavorato sulle basi del gioco, ma soprattutto sui movimenti da effettuare sul campo, che a mio avviso è un aspetto fondamentale da insegnare ai bambini. La battuta, la presa, possono essere migliorate col tempo, ma se non sai stare sul diamante non sarai mai un giocatore. Questo lavoro, però, lo abbiamo associato al divertimento, perché stiamo parlando di bambini, che non vanno caricati di pressioni e responsabilità. Ripeto, a questa età si deve mettere in pratica la capacità di muoversi, e il divertimento viene di conseguenza. La fase iniziale è stata un po’ caotica, poi i ragazzi hanno raggiunto un grado di maturità eccezionale, facendo il riscaldamento prepartita da soli, e gestendosi con autosufficienza nel dugout. Per me queste sono le vere vittorie, al di là dei risultati delle gare, positivi o negativi che siano, si scende in campo senza mai sfigurare, comportandosi da squadra, e questi sono grandi successi. Quando arrivi a questo punto hai vinto, comunque vada. Spero di poter continuare a seguire questo progetto, ma se non potessi farlo, son sicuro che la società Academy, con la sua competenza e serietà, saprà portare a compimento il nostro lavoro nei prossimi anni.”

(335 visite)