19 Aprile 2024

di Roberto Minnocci  – 

“Una vittoria e una sconfitta per l’Academy B Ragazzi nel Torneo Baronio di Rimini.”

Pic 328

È iniziato il II° Torneo “Dante Baronio” categoria Ragazzi organizzato dalla società Rimini 86 e a cui partecipa anche il nostro team Academy B. La comitiva accademista è partita ieri alla volta di Spadarolo di Rimini, riversandosi sul campo dello stadio romagnolo, “Nicola e Matteo Michelucci”, e stamattina di buonora  ha iniziato subito le schermaglie sul diamante tirato a lucido per l’occasione. I nostri ragazzi sono stati inseriti nel girone A, insieme a Rimini 86 e Sala Baganza, mentre il girone B era composto da Fortitudo Bologna, Nuove Pantere Lucca e Tempo Titans Praga. Dunque, prima che il sole cominciasse a martellare, Rimini 86 e Academy Nettuno B si sono accomodate nei rispettivi dugout, per giocare la partita inaugurale. Purtroppo i nostri giovanissimi sono stati sconfitti dai padroni di casa con il punteggio conclusivo di: Rimini 86 vs. Academy B 10-5; ma non c’era neanche il tempo di rimettere a posto gli zainetti che si ritornava a battagliare in campo, questa volta contro il Sala Baganza, e per fortuna che le cose stavolta andavano meglio, con una salutare vittoria che risollevava il morale di tutti: Academy B vs. Sala Baganza 14-5. Insomma, al termine di questo sabato si sono registrate una vittoria e una sconfitta, che posizionano i piccoli nettunesi al secondo posto del gironcino, e dunque domani ci si giocherà la finalina, valevole per il terzo posto, contro la seconda classificata dell’altro gruppo. Buona la prova per gli accademisti di Porcari, Di Persia e Lucini, i quali stanno vivendo una bella esperienza agonistica, che li porterà a scalare un altro gradino del percorso di crescita programmato a inizio stagione. Daniele Billi, Leonardo Danna, Giacomo De Donno, Daniele Di Persia, Valerio Ludovisi, Leonardo Manzini, Mirko Martinico, Alessandro Mazzanti, Riccardo Mazzanti, Daniele Peri, Valerio Perotti, Valerio Ruetti, Andrea Sorrentino, hanno fatto tanta strada insieme, seguendo le indicazioni dei loro tecnici, ed ora sono giunti fin sulla riviera romagnola, dove tra una battuta e una scivolata sui teli bagnati, stanno giocando in sintonia con lo spirito di questo gioco, fatto di tecnica e divertimento, mentre i loro genitori si sbizzarriscono in piscina dopo essersi sgolati sugli spalti. Un week end dedicato al baseball e alla famiglia. E così sia!