Crea sito

Promuovere il softball!

di Frankie Russo  – 

“Tratto da BASEBALLONTHEROAD – Libera traduzione dal sito theseason.com

06

Le giocatrici di softball devono promuovere il loro sport. Il softball ha subito diverse ristrettezze negli ultimi anni, e nessuna più frustrante dell’esclusione dai Giochi Olimpici. Proprio per questo motivo è necessario che i coach e le giocatrici trovino il modo di promuovere il loro sport diversamente da quanto fanno gli altri atleti. Questo è il parere di Jason Lingo, coach di softball di high school: “Il nostro sport necessita di essere promosso per due ragioni. Uno, perché non siamo il football. Due, perché rappresentiamo uno sport femminile. È un dato di fatto che gli sport femminili non generano l’interesse e la passione come succede per gli sport maschili. Ed è mia opinione che sarà sempre così. Non possiamo competere con il football, ed in tutta onestà, non dobbiamo. Dobbiamo invece continuare ad allargare la base dei tifosi e trasformarla in quote di mercato di pubblicità. Gli atleti di tutti gli sport hanno il dovere di rappresentare il proprio sport in modo passionale. È fatto provato che l’attenzione è rivolta verso un determinato sport o squadra quando il pubblico è coinvolto dal livello di competizione ed esaltazione offerte dai giocatori o giocatrici stessi. Se siamo noi i primi a non dimostrare al pubblico quanto siamo coinvolti ed eccitati di praticare il nostro sport, allora non abbiamo nessuna possibilità di coinvolgere i media. Io credo che l’ASA e la NCAA stiano facendo un gran bel lavoro per promuovere il nostro sport al livello di College. Si giocano più partite al giorno e ci si ferma a firmare autografi interagendo con i tifosi, sia in caso di vittoria, sia in caso di sconfitta. Negli ultimi quattro anni, le World Series Femminili di College hanno registrato un numero superiore di telespettatori rispetto alle World Series Maschili. Per il tifoso casuale forse non rappresenta un granché, ma dimostra una grande conquista per il softball. Dimostra che possiamo competere con l’equivalente del nostro sport maschile al livello di college e attrarre un numero maggiore di spettatori.  Significa che stiamo espandendo una base corale ben oltre le barriere regionali delle squadre partecipanti al torneo, attirando l’interesse nazionale indipendentemente da chi gioca. Le atlete devono impegnarsi a divenire migliori giocatrici e competere a livelli sempre più alti. Quando questo si verificherà in larga scala, il gioco migliorerà, l’eccitazione e la competitività  miglioreranno di pari passo offrendo un prodotto qualitativo migliore. Chi veramente vuole promuovere il softball, deve iniziare a migliorare se stesso come individuo, sia in campo sia fuori. Imparare come parlare in pubblico e rilasciare interviste. Se uno non è in grado di conversare intelligentemente parlando dello sport che ama, o della propria squadra, allora perché il pubblico si dovrebbe sentire coinvolto al punto di seguirlo e mostrare più interesse?”

(75 visite)