Crea sito

Fabio Iandolo #1!

di Roberto Minnocci  – 

“È stata emessa la figurina Numero Uno dell’Academy, assegnata a Fabio Iandolo.”

Pic 142Ormai è un’istituzione. Se vai all’Accademia, la prima persona che incontri è lui: Fabio Iandolo! Dietro la scrivania, impegnato con scartoffie, timbri, moduli. Per qualsiasi cosa di cui hai bisogno chiami Fabio. Il vestiario, i pagamenti, il caffè, un aperitivo, c’è sempre lui disponibile. Non si riesce ad immaginarlo a figura intera, perché è visibile sempre a mezzo busto, nascosto da uno scrittoio, o dal bancone del bar. Ma nella sostanza ricopre uno di quei ruoli che permettono ad una società sportiva di funzionare perfettamente. Come l’olio per gli ingranaggi. Come la corrente per un impianto elettrico. Il cuore pulsante dell’Academy Nettuno Baseball, dove scorrono centinaia di persone, ognuno con la sua funzione, giocatori, tecnici, dirigenti, genitori, tenuti insieme da un unico collante, con la risposta giusta per tutti. IandoloIndovinate chi? Dopo di lui il caos! Clonatelo! Se non ci fosse dovrebbero inventarlo! Tutte frasi fatte, retoriche, ma sostanzialmente vere. Lo scorso Natale è stato premiato con una targa offerta dalle mamme, che lo ha inorgoglito, anche se non lo ha dato a vedere. È stato il giusto riconoscimento all’enorme lavoro che gestisce, perché è il punto di riferimento di chiunque abbia un problema. È il factotum della città, come il Barbiere di Siviglia. Indispensabile e insostituibile. E allora, abbiamo pensato di insignire la sua carica con la card Numero Uno #1 dell’Academy. Figurina celebrativa che sarà stampata con un numero di copie a tiratura limitatissima, e che negli anni a venire diventerà rarissima. Come la mitica figurina Panini di Pizzaballa. Come il francobollo “Gronchi rosa”. È sua di diritto. Se la merita tutta! A questo punto, la cena che mi ha promesso per scrivere questo articolo, credo di essermela guadagnata completamente. Ops! Ma forse non avrei dovuto dirlo? Vabbè dai, mi accontento di un caffè! Però devi farmelo tu! Grande Fabio Iandolo #1!

(470 visite)