Crea sito

Esordienti Veterani!

di Roberto Minnocci  – 

“La bellissima esperienza del team Stripes Esordienti, con interviste a Filosa e Cassoni.”

Pic 153Continuiamo le recensioni sul percorso stagionale delle squadre Academy Nettuno, che hanno partecipato ai campionati regionali di categoria giovanile. Oggi parliamo del torneo Esordienti, che è stato dominato dal fantastico team Stripes dell’accademia. Una cavalcata iniziata in sordina, con un gruppo messo insieme per associazione anagrafica, più che per doti tecniche, e che nel corso della regular season si è trasformato in una squadra di baseball bella ed efficiente. Un lavoro certosino, portato a compimento dai tecnici Antonio Filosa e Angelo Cassoni, supportati anche da Gianluca Lucini, che hanno pazientemente curato il lato tecnico-tattico di questi ragazzi, portandoli al termine della stagione a giocare quasi come dei veterani. Un gruppo molto dotato, che ha suscitato l’interesse di molti addetti ai lavori, per come riesce a muoversi in campo, e per la sicurezza con la quale si esprime nel corso delle partite. Questo è il roster completo Academy Stripes Ragazzi Esordienti: Flavio Acampora, Francesco Baldassarre, Leonardo Danna, Valerio Ludovisi, Leonardo Manzini, Enzo Mariani, Alessandro Mazzanti, Riccardo Mazzanti, Filippo Musella, Lorenzo Orlandi, Christian Petroni, Giammarco Proietti, Alessandro Saracino, Flavio Stella, Alessandro Treglia, Nicola Tutino. Un dugout di prima scelta, in questa fascia d’età, che ha vinto il campionato in cui era iscritto, giocando dodici partite, vincendone undici e perdendone soltanto una, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto da tutta l’equipe: atleti, tecnici e dirigenti. Un altro passo avanti è stato effettuato durante la partecipazione alle Tuscany Series di Arezzo, dove non si sono conseguite vittorie, ma si è sempre combattuto quasi alla pari, contro formazioni più esperte. Dunque, stagione positiva sotto ogni aspetto, e complimenti a tutti per questo bellissimo anno di baseball.

Il manager Antonio Filosa riassume così questo 2015: “È stata una grande scommessa. L’obiettivo era portare questi bambini a giocare un baseball “pulito”, con grandi e piccoli, tutti uniti verso lo stesso traguardo. I ragazzi sono stati fantastici, sostenendosi a vicenda nei momenti difficili, formando così un gruppo saldo ed omogeneo, che ha conseguito dei risultati che sembravano insperati. Il concetto di squadra ha prevalso sui singoli, portando una rapida crescita nell’approccio psicologico alla partita, che è sfociato anche nel progresso tecnico, e ci siamo levati delle grandi soddisfazioni. Non abbiamo tolto tempo alla scuola, che è la priorità principale, ma abbiamo impostato il nostro lavoro sul divertimento, perché il baseball è un gioco, e così glielo abbiamo proposto. Quest’anno, poi, ci siamo allenati spesso insieme all’altro team esordiente, i Corsari, e anche col minibaseball, lavorando in sinergia con gli altri staff, e travasando le nostre rispettive esperienze, sempre al servizio di questi ragazzini. Devo dire che sono soddisfatto di tutti i collaboratori, da Cassoni a Porcari, con la loro impostazione tecnica dei fondamentali; continuando con il grande bagaglio pratico trasmesso da Di Persia; per finire con la comunicatività e l’immediatezza di Lucini; uno staff eccezionale che ha consentito lo sviluppo sportivo e umano di tutto il team; io ho messo in campo la mia esperienza, cercando di amalgamare tutte queste caratteristiche, e i complimenti ricevuti dai responsabili dell’Academy sono la prova che siamo sulla strada giusta. Grazie a tutti.”

Anche Angelo Cassoni è soddisfatto: ”È stata una bellissima esperienza. Ci siamo allenati tanto, partendo da quest’inverno al coperto, e i frutti di quel lavoro si son visti poi sul campo. I ragazzi hanno fatto dei passi da gigante, e al termine delle attività agonistiche il bilancio è stato ricco di risultati positivi. Con i più piccoli abbiamo impostato un programma particolare, per portarli ad amalgamarsi con i più grandi, ed è stato faticoso, ma denso di soddisfazioni, e posso dire senza ombra di dubbio che è stata una bella stagione. Ora proseguiremo con i nostri progetti, per presentarci, nel prossimo anno, con un gruppo più maturo ed esperto, che son sicuro farà molto bene. Intanto ci godiamo questi successi.”

(290 visite)