Crea sito

Dominican Academy!

di Roberto Minnocci  – 

“Cristian Mandolini ci aggiorna sul lavoro in Dominicana di Simone Fontana.”

Pic 244Continua senza sosta il lavoro di preparazione tecnica e fisica di Simone Fontana, ospite presso l’Accademia “Liga de La Cruz” in Repubblica Dominicana. Il prospetto dell’Academy Nettuno Baseball sta bruciando le tappe, andando oltre le più ottimistiche previsioni dei suoi istruttori, che lo stanno seguendo con crescente interesse. Abbiamo intervistato Cristian Mandolini, che è costantemente in contatto con i responsabili della baseball school caraibica.

  • Cristian, aggiornaci sull’andamento dei training?

“Simone sta proseguendo a ritmo serrato il suo piano di avvicinamento alla parte agonistica del programma dei training. Sta reagendo con risultati eccezionali agli stimoli dei suoi istruttori, che non si aspettavano miglioramenti così rapidi. Si sta insistendo molto sulla sua tecnica di lancio, in particolare sulla postura e sulla meccanica, con esercizi mirati alle sue esigenze, producendo un incremento della velocità di palla, che in questo momento sfiora le 90 miglia orarie.”

  • Quali saranno le tappe più immediate del suo lavoro?

“Ad Aprile partirà la Liga giovanile, dove Simone sarà sicuro protagonista, in realtà già si stanno giocando partite amichevoli tra accademie, due o tre volte a settimana, cominciando a scaricare in gara la grande mole di lavoro accumulata in questo primo periodo. Poi si andrà avanti fino in estate, sperando di trovare sbocchi positivi verso il mondo del Baseball Pro. Noi come Academy Nettuno stiamo seguendo intensamente questo progetto pilota, e contiamo di ripeterlo il prossimo anno, allargandolo a un gruppo più ampio dei nostri atleti.”Pic 245

  • Che aspettative hanno i tecnici della “Liga”?

“Per scaramanzia non si vogliono sbilanciare, però le aspettative sono molto importanti, hanno capito di avere a disposizione un pitcher dalle grandi potenzialità, che lavora con serietà e con progressi immediati, sono molto soddisfatti. Simone è un atleta ancora tutto da scoprire e se riuscirà a mettere in luce tutte le sue capacità potrà avere un futuro brillante.”

  • Come si svolge la sua vita in Dominicana?

“È tutta incentrata sugli allenamenti, e sul suo obiettivo principale: il baseball. Si è integrato perfettamente nel gruppo e nelle abitudini di vita locali. Ha stretto una bella amicizia con Josè Antonio Monegro, un pitcher che gioca in Triplo A con l’organizzazione dei Rangers, che lo ha preso sotto la sua ala protettiva, seguendolo con simpatia e dispensando molti consigli che gli torneranno molto utili nel prosieguo del suo percorso tecnico e umano. Simone è un ragazzo tranquillo e con la testa a posto, e questa caratteristica lo aiuterà molto nella sua carriera.”

  • Bene, non resta altro che augurargli buona fortuna?

“Sicuramente! Ne avrà tanto bisogno! In bocca al lupo, Simone Fontana!”

(390 visite)