Crea sito

Cadetti Stripes, cala il sipario!

di Guido Cecconi  – 

“Nell’ultima giornata del campionato Cadetti, gli Stripes Academy perdono contro l’Elite 0-9.”

2Sconfitta amara per la squadra Cadetti ACADEMY Stripes, ma cosa ancora più dura da digerire è l’avversario che ha portato a casa il risultato. Una squadra, il Nettuno ELITE, che in questa stagione si è dimostrata, sicuramente, meno competitiva ma ostica, tanto da infliggere due sconfitte, sia nel girone di andata che in quello di ritorno. Un lanciatore, BRESSI, che in tutti e due gli incontri è riuscito ad imbrigliare le mazze dei nostri Cadetti concedendo poco e niente. Certo, anche i Cadetti Stripes ci hanno messo del loro, infatti l’incontro ha visto la segnatura di nove punti da parte del Nettuno ELITE ma, sostanzialmente, anche questa squadra non è che abbia brillato particolarmente nel box di battuta. Non possiamo esimerci dal menzionare il fatto che la squadra ELITE si è presentata a disputare l’incontro avvalendosi dell’apporto di due giocatori di categoria superiore, facendosi forte di un’assurda regola federale che permette alle formazioni di utilizzare giocatori “in deroga”. Tale regola a cui nessuno, e dico NESSUNO, può opporsi, permette alle squadre di disputare gli incontri con tali giocatori, ogni team si può avvalere di tale regola in qualsiasi momento del campionato, i team avversari non possono opporsi in alcun modo a tale situazione e, al termine degli incontri, in caso di vittoria del team “in deroga” verrà comminata, dal Giudice Unico della F.I.B.S., sia la sconfitta alla squadra che l’ha conseguita in campo, che al team “in deroga”. Sinceramente, questa non può e non deve essere una giustificazione per quanto si è visto in campo, ma sarebbe il caso che la Federazione prendesse i giusti provvedimenti, affinché i campionati possano avere un iter quanto mai regolare al fine di non falsare le classifiche, favorendo le società che, REALMENTE, attraverso una leva intensa ed un lavoro, sia tecnico che sociale,  riescono ad allestire squadre complete e, cosa di non minore importanza, competitive. Nell’analisi della partita, quello che salta agli occhi è il rendimento del monte di lancio, non all’altezza delle proprie qualità. Infatti dopo un primo inning chiuso con 0 punti realizzati da entrambe le formazioni, all’inizio del 2° inning il pitcher partente DICORATO, inizia a mandare i primi segnali negativi, colpisce un battitore avversario e, con 3 basi ball, permette la segnatura del primo punto ELITE. Terza ripresa e, dopo altre tre basi ball, viene sostituito da VIBURNO, che non ha un approccio felice alla partita e, con un colpito, permette la marcatura del secondo punto. Quarto inning e ancora una base ball ed una battuta valida, che permettono all’ELITE di portarsi sul 3 – 0. Si va così al 5° ed ultimo inning, dove l’ELITE realizza 6 punti, racimolati con un’unica valida, tre basi ball ed un colpito di VIBURNO, oltre ad ulteriori 2 basi ball concesse da CECCONI, subentratogli per chiudere la partita. Uniche due battute valide, realizzate dai cadetti Stripes, sono da accreditare a DE ANGELIS e MARRONE, autori di due singoli, battuti, uno nel 1° ed uno nel 4° inning. Una giornata, questa, da dimenticare, per l’approccio alla partita, sperando che i ragazzi facciano tesoro di questa lezione, cercando di lavorare ancora più duramente per migliorare le proprie prestazioni. Ma, anche noi non dobbiamo mai dimenticare che questa formazione, in questa stagione, è stata allestita al fine di dare a questi ragazzi una maturazione tecnica, che dovrà portare risultati nel prossimo campionato e negli anni a venire.

ELITE      0 1 1 1 6 X  Tot. 9

STRIPES  0 0 0 0 0 X  Tot. 0

NETTUNO ELITE: CARCIOLA, CAMPAGNA, CIANFRIGLIA, PROIETTI, DENTE, CESARINI, PINOS, BRESSI, TATTA. Lanciatore: BRESSI.

ACADEMY NETTUNO STRIPES: CECCONI, DI MAGNO, DE ANGELIS, DE BAGGIS (PATRUNO), DI STEFANO, MARRONE, DICORATO (VIBURNO, POLITI), LUDOVISI (RICCI), FEDERICI. Lanciatori: DICORATO, VIBURNO, CECCONI.

 

 

(197 visite)