Crea sito

Academy e Città di Nettuno UNITE!

di Giovanni Colantuono  – 

“Dall’accordo di collaborazione tra Academy e Città di Nettuno nasce il Nettuno Baseball Club Academy.”

Parte la stagione del Città di Nettuno in SerieA e l’inizio porta con se una grande novità. La stagione agonistica 2017 sarà infatti la prima in accordo con l’Academy Of Nettuno Baseball, un accordo sancito con la nascita del Nettuno Baseball Club Academy che porterà avanti la nuova realtà capace di garantire al grande settore giovanile dell’Academy l’arrivo diretto fino alla prima squadra.

Il roster quindi del Città di Nettuno per la SerieA vedrà proprio dall’ingresso di molti giovani cresciuti nell’Academy. La storica squadra nettunese, quella che sulle casacche mostrerà la stella degli scudetti riparte dalla base, da un grande settore giovanile e dai giovani giocatori nettunesi. Come ha sottolineato il Patron Piero Fortini: “Ripartiamo dalla SerieA con grande orgoglio per aver dato finalmente alla prima squadra un settore giovanile – ha dichiarato oggi al primo raduno del team Piero Fortini – è nato un connubio perfetto, una grande squadra e un grande settore giovanile. Penso che nessuno in Italia potrà contare su una scuola di baseball come la nostra, nel baseball italiano l’Academy rappresenta il massimo per organizzazione, qualità e valori. Da oggi loro sono una cosa sola insieme al Città di Nettuno, dalla prima squadra a tutte quelle del settore giovanile splenderà la nostra stella d’oro. Ripartire dalla SerieA quindi rappresenta un trampolino di lancio, e vogliamo iniziare con tanti giovani nettunesi in campo”.

Molto soddisfatto il vice-presidente del Nettuno Baseball Club Academy Paolo Bernardi, dirigente di spicco anche dell’Academy insieme a Roberto De Franceschi, Leonardo Mazzanti e Guido Cecconi: “Questo accordo nasce per dare continuità al nostro grande lavoro fatto nell’Academy. Il Città di Nettuno rappresenta la storia del baseball e una grande prospettiva per i nostri ragazzi. Da parte nostra faremo il massimo per far crescere i nostri atleti. A loro il compito poi di scendere in campo e continuare la grande tradizione del baseball nettunese”.

La squadra che disputerà il Girone C della SerieA sarà guidata dal manager Roberto De Franceschi, coadiuvato da Claudio Scerrato nel ruolo di pitching coach, da Gianni Mastropietro nel ruolo di Third Base Coach e da Leonardo Mazzanti nel ruolo di Direttore Sportivo. La Presidenza della squadra è affidata a Federico Fortini, già presidente del Città di Nettuno. “Abbiamo confermato la Presidenza a Federico Fortini perchè è giovane – ha dichiarato il Patron Piero Fortini – come giovane sarà la nostra squadra con cui affronteremo la SerieA”.

Un roster giovane che comunque il manager Roberto De Franceschi conosce molto bene: “Ai ragazzi chiedo tanta applicazione e tanta voglia di fare bene – ha dichiarato De Franceschi – siamo giovani ma sono convinto che possiamo essere competitivi e fare un ottimo campionato. Voglio una squadra veloce e aggressiva, la gioventù in questo aiuta. Poi disciplina e serietà perchè siamo il Nettuno e dobbiamo andare su ogni campo con grande rispetto e serietà. Ovviamente ai ragazzi chiederò tanto lavoro, come facevamo noi quando eravamo giocatori e sempre con la volontà di essere utili alla squadra”.

Il roster definitivo verrà completato e ufficializzato nei prossimi giorni, ne faranno sicuramente parte giocatori che hanno già alle spalle anche campionati di IBL come Giuseppe Sellaroli, i fratelli Cozzolino, Carlos Patrone e Carlos Tomasi. Nel roster anche il giovanissimo talento Manuel De Angelis, classe 2000, che avrà spazio negli interni del Città di Nettuno ed è considerato un talento puro, uno di quelli che assicurano il futuro al baseball nettunese.  Ingaggiati anche gli stranieri con il grande colpo sul monte di lancio con il dominicano Wanel Vasquez Mesa, Re dello Strikeout nella SerieA 2016 nelle file del Foggia.

Insieme a Wanel Vasquez Mesa arriveranno a rinforzare il roster del Città di Nettuno il closer dominicano Hector Ramon Garcia dalla fastball che sfiora le 100 miglia, e l’interbase Leo Rodriguez che nel 2016 ha giocato per una breve parentesi a Novara in IBL.

 

(346 visite)